Iolanta

Trama

L'azione ha luogo tra le montagne del sud della Francia nel XV secolo.

Scena prima

Iolanta è cieca dalla nascita, ma nessuno gliel'ha mai detto, così come ignora di essere una principessa, e vive rinchiusa in un giardino bellissimo nella residenza del re. La sua corte le porta dei fiori e canta per lei, ma ella è triste ed ha una vaga sensazione di mancanza di qualcosa di molto importante.

 

Scena seconda

Dopo aver annunciato l'arrivo del re, Alméric viene avvertito da Bertrand di non parlare della luce con Iolanta, né di rivelarle che il re è suo padre. La ragazza è stata promessa al duca Robert, che non è a conoscenza della sua cecità. Il re entra con Ibn-Hakia, un medico moro che afferma che Iolanta può essere curata, a condizione però che prima venga resa consapevole della sua situazione. Il re rifiuta la cura, temendo che la felicità di Iolanta possa essere infranta se la cura non dovesse funzionare dopo aver appreso cosa le manca.

 

Scena terza

Robert arriva a corte con il suo amico Vaudémont, al quale confida di non volere le nozze perché si è innamorato della contessa Matilda. Vaudémont trova l'ingresso del giardino segreto dove si trova Iolanta, ignorando il segnale che minaccia di morte chiunque osi varcarne la soglia, così vede Iolanta addormentata e se ne innamora all'istante. Robert, stupito dal comportamento dell'amico, si convince che la ragazza sia una strega e che abbia lanciato un incantesimo su Vaudémont. Gli chiede di andarsene, ma egli è troppo incantato: quindi Robert va a radunare le sue truppe per salvarlo. Iolanta si sveglia e Vaudémont comprende che è cieca quando si accorge che non riesce a distinguere le rose bianche da quelle rosse. I due si innamorano, dopo che lui le ha spiegato cosa siano la luce e i colori.

 

Scena quarta

La coppia è scoperta dal re. Vaudémont promette il suo amore, sia la ragazza cieca oppure no. Ibn-Hakia dice al re che, ora che la ragazza è conscia della sua cecità, il trattamento può avere successo. Il re minaccia di giustiziare Vaudémont se il medico non riuscirà a dare la vista a sua figlia. Iolanta, inorridita, accetta la cura. Dopo che la ragazza e il medico sono usciti, il re dice a Vaudémont che non ha intenzione di ucciderlo, ma desiderava solo infondere alla figlia una motivazione ulteriore. Robert arriva con le sue truppe, e confessa al re di essere innamorato di un'altra, ma di voler comunque andare avanti con le nozze. Il re cancella l'accordo e promette Iolanta a Vaudémont. Ibn-Hakia e Iolanta ritornano: la cura ha avuto successo e la ragazza ora vede e canta sul magico mondo che le si è dischuiso. La corte ne gioisce.

Programma e cast

Acquista biglietti
Ottobre 2019
Lu
Ma
Me
Gi
Ve
Sa
Do

Teatro Bol'šoj

Il Teatro Bol'šoj (traslitterato anche Bolshoi), ovvero Il Grande Teatro, nome ufficiale Госуда́pственный академи́ческий Большой театp России, Gosudarstvennyj akademičeskij Bol'šoj teatr Rossii, ovvero "Gran Teatro nazionale accademico di Russia") è uno storico centro teatraledi Mosca, in cui vengono allestiti balletti, opere e spettacoli teatrali: il teatro è associato ad una compagnia di danza, ilBol'šoj Ballet.

Il Teatro Bol'šoj è uno dei più celebri e blasonati templi del balletto classico mondiale.

 

Il 28 marzo (17 secondo il vecchio stile) 1776, Caterina II concesse il pubblico ministero, il principe Pyotr Urusov, il "privilegio" di "mantenere" spettacoli teatrali di ogni genere, tra cui feste in maschera, balli e altre forme di intrattenimento, per un periodo di dieci anni. Ed è da questa data che il Teatro Bolshoi di Mosca ripercorre la sua storia.

L'edificio Bolshoi, che per molti anni è stato considerato come una delle principali attrazioni di Mosca, è stato inaugurato il 20 ottobre 1856, il giorno dell'incoronazione dello zar Alessandro II.

Il 29 ottobre 2002 il Bolshoi è stata data una nuova fase ed è stato qui ha presentato le sue prestazioni nel corso degli anni la fase storica era in fase di ricostruzione massiccia e ristrutturazione.

Il progetto di ricostruzione è durato da l Luglio 2005 al 28 ottobre 2011. Come risultato di questa ricostruzione, molte caratteristiche perdute dell'edificio storico sono stati reintegrati e, allo stesso tempo, si è unito alle fila della maggior parte degli edifici teatrali tecnicamente attrezzati nel mondo .

Il Teatro Bolshoi è un simbolo della Russia per tutto il tempo. E 'stato assegnato questo onore grazie al grande contributo che ha fatto alla storia delle arti dello spettacolo russe. Questa storia è in corso e oggi artisti Bolshoi Theatre continuano a contribuire ad esso molte pagine luminose.

 

Parte integrante delle attività del Teatro è la presentazione di concerti di musica sinfonica e da camera opere, e di opere in concerto, far conoscere così il pubblico con opere di tutti i generi musicali.

Ora che il Teatro Bolshoi ha due fasi a sua disposizione, uno dei quali il suo leggendario fase storica che è finalmente tornato in campo, si spera di compiere la sua missione con un ancora maggiore grado di successo, costantemente estendendo la sfera della sua influenza a casa e in tutto il mondo.


Auto

Via Mokhovaya

Se siete su via Mokhovaya proseguire dritto, senza girare fuori di esso, fino a raggiungere Piazza del Teatro dove si trova il Teatro Bolshoi.

Via Tverskaya

Se ci si sposta verso il basso Tverskaya, in direzione del centro, troverete automaticamente te su Teatralnyi Proezd Strada che conduce al Teatro Bolshoi.

 Via Petrovka

Se si è in Petrovka, che è una strada a senso unico, si sarà in grado di guidare fino al Teatro.

Metro

Prendere la metropolitana a Teatralnaya (uscita Bolshoi Theatre) o Ryad Okhotnyi (uscita Piazza del Teatro).

Eventi correlati